Al Bea Cafè, Roma scrive così noir che più noir non si può

Roma scrive così noir che più noir non si può. Questo il titolo della serata di lunedì 20 novembre, dalle 19.30, all’immancabile salotto monteverdino Bea Cafè, nel cuore di Roma. Tre scrittori, tre romanzi e una città molto, molto dark: Federica Fantozzi, Roberto Riccardi e Giovanni Ricciardi.

Roma e Milano sono in competizione da sempre. Quanto è stato detto, scritto, frainteso su questo tema! Negli ultimi tempi, in effetti, le cose sembrano andare un pochino meglio a Milano, ma c’è un campo in cui la città all’ombra del Cupolone e del Colosseo ha recuperato il gap e, forse, ha persino superato Milano: il noir. Storicamente nella nostra letteratura la città noir per eccellenza è sempre stata Milano. Per fare un solo nome basti pensare alle storie durissime di Giorgio Scerbanenco, dove dietro l’efficienza lombarda si nascondevano vere e proprie efferatezze. Ultimamente, però a Roma è nata un’agguerritissima pattuglia di scrittori che al lato più dark della Capitale ha dedicato molte pagire.

Al Bea tre autori che recentemente hanno dato alle stampe allettanti romanzi decisamente noir: Federica Fantozzi, Roberto Riccardi e Giovanni Ricciardi. Con loro cercheremo di capire cosa è accaduto a questa città e perché ora la letteratura criminale sembra quella più capace di illuminarne i lati più oscuri. Una serata tra giallo e noir da non perdere. Modera Andrea Ballarini.

Questo sito utilizza i cookie per assicurarti una migliore navigabilità. Leggi le condizioni sul trattamento dei dati personali.

Accetto