Al via a gennaio ‘Ligabue, quasi acustico – Tour Teatri 2011’

Milano, 17 dicembre (BOOP.NEWS) =  L’inarrestabile successo di pubblico e di critica ottenuto dai concerti negli stadi e nei palasport e dall’album multiplatino ‘Arrividerci mostro’” (Warner Music) di Luciano Ligabue, tornato in vetta alla classifica dei dischi più venduti con l’edizione speciale ‘Arrivederci mostro! (tutte le facce del mostro), trainata dal nuovo brano in radio ‘Ci sei sempre stata’, ha portato il cantautore alla decisione di lanciare un tour teatrale, il ‘Ligabue, quasi acustico – Tour Teatri 2011’: 28 concerti nei principali teatri di 20 città (debutto il 22 gennaio al Teatro degli Arcimboldi di Milano) con la particolarità che a Milano, Roma, Firenze, Torino e Napoli si terranno più concerti ma in teatri diversi della stessa città.

 

Dopo l’evento di Campovolo, L7 (7 date consecutive al Palalottomatica di Roma, al Fila Forum di Assago – Milano e all’Arena di Verona per ben due anni), i concerti in un anno in club – palasport – stadi – teatri e i grandi live negli stadi (quest’anno 2 volte lo Stadio San Siro a Milano e 2 volte lo Stadio Olimpico a Roma), Ligabue ancora una volta firma un suo tour caratterizzandolo con un’idea originale.

 

I biglietti saranno in vendita da oggi su www.ticketone.it e, in previsione delle numerose richieste, Riservarossa e F&P Group in collaborazione con TicketOne, in via del tutto eccezionale, con l’obiettivo di tutelare il consumatore finale e di combattere il fenomeno del ‘secondary ticket market’ (in buona parte rappresentato da Seatwave e Viagogo), hanno deciso di utilizzare una modalità particolare di vendita: tutti i titoli di ingresso saranno venduti on line e saranno nominativi. Il fenomeno del cosiddetto mercato secondario è una grave piaga per la musica dal vivo che artisti, produttori e promoter tutti insieme dovrebbero combattere in quanto si tratta di una speculazione sulle emozioni degli appassionati di musica live. Con la scelta di questa modalità di vendita, produttore, organizzatore e società di ticketing si schierano dalla parte del consumatore finale cercando di rendere molto difficile la speculazione ed il lucro a danno del ‘popolo dei concerti’.

 

L’acquirente dovrà fornire al momento dell’acquisto nome, cognome e data di nascita del titolare del titolo di ingresso. Il titolo di ingresso non potrà essere ceduto o trasferito a terzi.

(mia-BOOP.NEWS)

Questo sito utilizza i cookie per assicurarti una migliore navigabilità. Leggi le condizioni sul trattamento dei dati personali.

Accetto