2020, parola d’ordine: Slowbalisation

(di Maria Elena Molteni) ‘Slowbalisation’: questa la parola chiave del 2020 che, secondo PwC, identificherà l’anno appena iniziato. Non è una netta inversione di tendenza ma, secondo le previsioni contenuteLeggi di più

BYD Build Your Dress, moda etica e sostenibile per mamme e bimbi

BYD, Build Your Dress, nasce da un’idea di Paola Salzano con il desiderio di riadattare abiti già esistenti, dall’armadio di mamma e papà, e crearne di nuovi per i bambini. A questa proposta iniziale si è aggiunta una collezione di capi per bambini da 0 ai 12 anni. La proposta per la donna – nata dopo anni di richieste della clientela affezionata alla collezione per bambini –  è composta da vestiti in cotone o lino, camicie, un pantalone lungo, uno short, una gonna in jersey e una scelta di magliette dalle linee ampie e comode, leggere con dettagli in rete di lino.  

Leggi di più

DOPO LA PRIMA/ L’uomo seme parla di disperazione e rinascita

Un mondo senza uomini. Ve lo immaginate? Certe volte, da donna, viene quasi da desiderarlo, ma in effetti a pensarci bene, sarebbe una vera tragedia. Come quella che vivono le donne di un piccolo villaggio dell’Alta Provenza, raccontato nel testo di Violette Ailhaud, autrice dello stupefacente manoscritto “L’uomo seme”, scritto per il teatro e interpretato da Sonia Bergamasco, in scena dal 5 al 10 marzo al Teatro Vascello di Roma.

Leggi di più

DOPO LA PRIMA/ L’elogio alla normalità per “La cena delle belve”

L’elogio della normalità, se in periodo di guerra e in particolare durante la Seconda Guerra Mondiale, può passare anche attraverso un paio di calze, un pacco di zucchero, salame e mortadella. Questi sono infatti alcuni dei doni che riceve per il suo compleanno la padrona di casa, responsabile di aver convocato la Cena delle Belve, come recita il titolo dello spettacolo recentemente in cartellone al Teatro Quirino di Roma.

Leggi di più
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti una migliore navigabilità. Leggi le condizioni sul trattamento dei dati personali.

Accetto