Delicate armonie di pietre preziose nelle creazioni di Giulia Barela

Roma, 6 febbraio 2013 (BOOP.NEWS) = Giulia, un nome ereditato dal ramo femminile della famiglia, donne piene di passioni, una tra tutte quella per i gioielli. Giulia Barela cresce così, dando forma, nei suoi giochi, a creazioni fantasiose. Poi una carriera nelle relazioni internazionali e la realizzazione di un hotel di charme a Roma, rubano un po’ di posto ai sogni. Ma Giulia guarda avanti e dà nuovo spazio alla sua creatività. Tira fuori dal cassetto i disegni dei gioielli creati per sé e le amiche e, dopo il successo di una capsule collection, lancia una linea che porta il suo nome. Creazioni eclettiche in cui la sua energia ha trovato espressione.

Una mattonella antica, i contorni di una foglia, la forma di una pietra accendono la sua immaginazione. L’oro, il bronzo, l’argento bianco e nero avvolgono perle dei mari del Sud, si fondono con le pietre preziose e semi preziose. La solarità determinata di Giulia traspare nelle sue creazioni di carattere che possiedono il raro pregio di far affiorare la femminilità di ogni donna.

I gioielli di Giulia Barela sono destinati ad una donna sicura di sé e delle sue scelte, che predilige l’unicità e sa che proprio le sue scelte ne sono l’espressione. Sono per una donna che ama oggetti che raccontano storie di cultura, di tradizione manuale da tramandare, oggetti che la caratterizzano, la descrivono ed entrano a far parte di sé. Il particolare stile, il ricorso alle antiche tecniche della tradizione orafa e la scelta di pietre preziose e semi preziose non consuete, spesso con straordinarie inclusioni che raccontano la storia della Terra, rendono i gioielli di Giulia Barela senza tempo, sempre attuali e pronti ad accompagnare nella vita la donna che li possiede.

Giulia Barela partecipa a Tranoï Parigi   Carrousel du Louvre 99, rue de Rivoli da venerdì 01 marzo 2013 a lunedì 04 marzo 2013.

(Giulia Rossi – BOOP.NEWS)

Questo sito utilizza i cookie per assicurarti una migliore navigabilità. Leggi le condizioni sul trattamento dei dati personali.

Accetto