Fashion Documents tra le novità di Fruit Exhibition a Bologna

Tra le novità della sesta edizione di Fruit Exhibition, il market internazionale dell’editoria d’arte indipendente che si svolge a Bologna dal 2 al 4 di febbraio 2018 nei suggestivi spazi dell’antico Palazzo Re Enzo, c’è Fashion Documents, focus a cura di Saul Marcadent con la collaborazione di Anna Carniel dove editoria e moda si incontrano, attraverso una selezione di progetti e oggetti editoriali che utilizzano la lente della moda per guardare il presente.

La selezione, allestita in un display e in vendita nel market, include magazine come Encens, Mémoire Universelle, The Gentlewoman, c.a.p.74024, Grossomondo, Phile, Tissue e The Travel Almanac, tra i principali “sobillatori” delle turbolenze dell’editoria periodica contemporanea. Caratterizzati dalla bassa tiratura e un alto grado di interdisciplinarietà e ricerca, questi titoli mettono in circolo il discorso della moda e lo alimentano attraverso i linguaggi della fotografia, del graphic design, dell’art directione dello styling.

Fashion Documents non si esaurisce con la selezione editoriale, ma si espande e cresce attraverso tre conversazioni con i fondatori e gli editor di Odiseo, Archivist e Hunter, tre pubblicazioni indipendenti tra le più significative in ambito internazionale.

Sabato 3 febbraio, ore 16.30

Conversazione con Emmy Koski e Vincenzo Angileri, editor-in-chief e editor di Odiseo, condotta da Simone Sbarbati, cofondatore e direttore di Frizzifrizzi. Odiseo è una pubblicazione fondata a Barcellona nel 2014. Ideata e prodotta dall’agenzia creativa Folch, esce due volte l’anno e attraversa il tema dell’erotismo, privilegiando di volta in volta un tema e la tiratura limitata. www.folchstudio.com/odiseo

Sabato 3 febbraio, ore 18

Conversazione con Dal Chodha, editor di Archivist, condotta da Marta Franceschini, studiosa di moda e dottoranda all’Università Iuav di Venezia. Archivist è una pubblicazione fondata a Londra nel 2012. Senza periodicità, non stagionale, si occupa di cultura della moda e indaga la dimensione dell’archivio e della collezione privata attraverso lo sguardo di fotografi emergenti. www.archivist.cc

Domenica 4 febbraio, ore 18

Conversazione con Anna Carraro, fashion director di Hunter, condotta da Saul Marcadent, curatore di Fashion Documents. Hunter Fashion Magazine è una rivista semestrale fondata a Milano nel 2011. Forte di una precedente esperienza editoriale, The/End, il gruppo di lavoro attiva una rete empatica tra fotografi, designer, stylist e collaboratori, dentro e fuori il sistema della moda. www.huntermagazine.it L’immagine di Fashion Documents è realizzata da Alan Chies.

 

Fruit Exhibition è un progetto di Crudo con il sostegno del Comune di Bologna e Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, e segnalato da ART CITY Bologna 2018. www.fruitexhibition.com

(Giulia Rossi - BOOP.NEWS)

Questo sito utilizza i cookie per assicurarti una migliore navigabilità. Leggi le condizioni sul trattamento dei dati personali.

Accetto