Leielui di Andrea De Carlo, due nuovi personaggi irresistibili

Leielui

Andrea De Carlo

Bompiani

“Aspettare a un appuntamento le ha sempre sucitato dubbi sulle ragioni dell’attesa, che si estendono poco alla volta a tutto il suo sistema di relazioni con il mondo. Però c’è anche un aspetto che l’affascina: l’affacciarsi con il passare dei minuti di alternative inaspettate, possibili fughe, incontri, rivelazioni, avventure, interi orizzonti paralleli che si aprono a sorpresa. Poi c’è lo spostarsi della bilancia delle ragioni da un equilibrio iniziale verso un vantaggio sempre più accentuato a favore di chi attende. Adesso per esempio dopo quasi venti munuti che aspetta all’attacco del naviglio Grande sarebbe quasi contenta se Stefani contunuasse a non arrivare e il suo ritardo diventasse totalmente impedonabile, lascindola libera di tonarsene a casa a mangiare insalata e un po’ di formaggio fresco di capra con qualche goccia di olio e leggere un libro aperto sul tavolo della cucina, oppure andare a prendere un aperitivo da sola o con qualche amica, lubera tra il vocio e gli sguardi e i movumento sovrapposti della sera di luglio milanese…”

La trama- ‘Leielui’ è una storia d’amore. Si svolge tutta nel corso di un’estate caldissima, tra Milano, la costa della Liguria, il sud della Francia e Vancouver, in Canada. Lei è Clare Moletto, un’americana che vive in Italia da diversi anni e lavora al call center di una grande compagnia di assicurazioni. Lui è Daniel Deserti, autore del bestseller internazionale ‘Lo sguardo della lepre’ e di altri romanzi di minore successo. In un giorno di pioggia torrenziale, lui, ubriaco e in piena crisi creativa, con la sua macchina va addosso alla macchina in cui lei viaggia con il suo fidanzato. Da questo evento potenzialmente catastrofico, nasce un rapporto che passa dall’ostilità alla diffidenza alla curiosità, all’attrazione incontrollabile. Volevo raccontare le ragioni, i dubbi, le contraddizioni profonde che una donna e un uomo di oggi si trovano a fronteggiare quando gli capita di innamorarsi davvero. La scommessa era parlarne nel modo più onesto possibile, e dare ai due protagonisti, donna e uomo, lo stesso peso. Così a capitoli alterni la storia è raccontata dal punto di vista di lei e di lui: la prospettiva cambia, e cambiano le percezioni, i sentimenti in gioco, i pensieri, le domande senza risposta. Credo che per una lettrice o un lettore sia quasi inevitabile identificarsi in uno dei due personaggi, e che questo possa suscitare in certi casi una strana alternanza di partecipazione e rabbia. A me è successo, con lei e con lui.

Questo sito utilizza i cookie per assicurarti una migliore navigabilità. Leggi le condizioni sul trattamento dei dati personali.

Accetto