GELATO WORLD CUP 2020: THE 12 PARTICIPATING NATIONS HAVE BEEN REVEALED

Il verdetto e’ definitivo. La nona edizione della Coppa del Mondo della Gelateria – evento biennale firmato da SIGEP di Italian Exhibition Group e Gelato&Cultura, che confronta la cultura e la preparazione di professionisti della gelateria, pasticceria, scultura di ghiaccio ed alta gastronomia selezionati tra i migliori esperti nei cinque continenti – vedra’ competere Messico, Singapore, Malesia, Giappone, Germania, Italia, Francia, Spagna, Polonia, Argentina, Colombia e Ungheria.
Le squadre selezionate per la Coppa del Mondo della Gelateria 2020 passano dall’Asia all’America Latina, con un cuore europeo che non è mai stato così forte. 60 professionisti del gusto si stanno preparando a colpi di spatola (e non solo!) per vincere la gara, dal 19 al 21 Gennaio 2020 alla Hall Sud del quartiere fieristico riminese di IEG.
Per la prima volta nella storia, le squadre provengono da selezioni ufficiali coordinate dal Comitato d’Onore, realizzate negli ultimi 16 mesi in quattro continenti. Dalle gare alla Feria Internacional del Helado a Città del Messico (febbraio 2018) alla Asian Gelato Cup all’FHA di Singapore (Aprile 2018), dal Longarone Eis Challenge, dicembre 2018, al Sigep Gelato D’Oro (gennaio 2019), dalle selezioni a Varsavia (Expo Sweet) e a Madrid (Intersicop) a febbraio 2019, fino alle recenti competizioni nella sede Valrhona di Tain l’Hermitage e a quelle realizzate presso il Fithep a Buenos Aires e a Budapest: gelatieri, pasticceri, scultori di ghiaccio ed executive chefs di tutto il mondo si sono sfidati con spatole, mantecatori, vaschette e ingredienti di prima qualità!
Dopo anni di partecipazione alternate, Francia e Italia combatteranno finalmente sullo stesso palco, questi Paesi hanno già improntato strategie precise e l’attesa è… bollente.
Il Presidente della Coppa del Mondo della Gelateria, Giancarlo Timballo, anticipa:
“Ciascuna squadra sarà composta da un gelatiere, un pasticciere, un cuoco e uno scultore del ghiaccio guidati da un team manager. Cosa ci possiamo aspettare? 3 commissari di gara, 14 giudici tecnici, 7 giurati di stampa internazionale, 3 giurati artistici, 12 maestri del Club Italia come assistenti alle squadre, 8 prove di gara in 3 giornate (vaschetta di gelato decorata, monoporzione in vetro, mystery box, torta artistica gelato, entrée di alta cucina, scultura in ghiaccio e in croccante e il nuovo trend di snack di gelato, oltre al gran buffet finale, ovvero la presentazione di tutti gli elaborati)”.

I fans e tutti i gelato-lovers possono avere aggiornamenti in tempo reale sul sito coppamondogelateria.it e sui rispettivi profili Facebook e Instagram. L’hashtag confermato per la prossima edizione e’ #CMG2020.

COPPA DEL MONDO DELLA GELATERIA 2020
PLATINUM SPONSOR: Electrolux, PreGel, Valrhona
GOLDEN SPONSOR: Carpigiani, Sosa
SILVER SPONSOR: Borsci San Marzano 1840, Caffè Camardo, Ifi, Martellato, Medac
TECHNICAL SPONSOR: Eurovo, Fapec, Granarolo, Sara Creazioni, Weker
MYSTERY SPONSOR: Borsci San Marzano 1840, Caffè Camardo, Granarolo
SUPPORTER: Et Al., Erreenne, Paperlynen Pal Caps, Sculture di ghiaccio Francesco Falasconi, Selmi
MEDIA PARTNER: Punto IT, Pasticceria Internazionale

Leggi di più

GELATO WORLD CUP 2020: 11 PARTICIPATING TEAMS HAVE BEEN ANNOUNCED

Gli allenamenti per la nona edizione della Coppa del Mondo della Gelateria – evento biennale firmato da SIGEP di Italian Exhibition Group e Gelato&Cultura, che confronta la cultura e la preparazione di professionisti della gelateria, pasticceria, scultura di ghiaccio ed alta gastronomia selezionati tra i migliori esperti nei cinque continenti – sono iniziati.
Le squadre selezionate per la Coppa del Mondo della Gelateria 2020 passano dall’Asia all’America Latina, con un cuore europeo che non è mai stato così forte.
I Paesi che si affronteranno a colpi di gusto, dal 19 al 21 Gennaio 2020 alla Hall Sud del Sigep di Rimini sono: Messico, Singapore, Malesia, Giappone, Germania, Italia, Francia, Spagna, Polonia, Argentina e Colombia.
Per la prima volta nella storia, le squadre provengono da selezioni ufficiali coordinate dal Comitato d’Onore, realizzate negli ultimi 16 mesi in quattro continenti. Dalle gare alla Feria Internacional del Helado a Città del Messico (febbraio 2018) alla Asian Gelato Cup all’FHA di Singapore (Aprile 2018), dal Longarone Eis Challenge, dicembre 2018, al Sigep Gelato D’Oro (gennaio 2019), dalle selezioni a Varsavia (Expo Sweet) e a Madrid (Intersicop) a febbraio 2019, fino alle recenti competizioni nella sede Valrhona di Tain l’Hermitage e a quelle realizzate presso il Fithep a Buenos Aires, gelatieri, pasticceri, scultori di ghiaccio ed executive chefs di tutto il mondo si sono sfidati con spatole, mantecatori, vaschette e ingredienti di prima qualità!
Dopo anni di partecipazione alternate, Francia e Italia combatteranno finalmente sullo stesso palco, questi Paesi hanno già improntato strategie precise e l’attesa è… bollente.
Solo un posto è ancora disponibile: il Comitato sta vagliando le proposte di tre Paesi (Australia, Ungheria e Marocco), tra pochi giorni il verdetto finale.
I Team managers hanno ancora alcuni mesi per finalizzare i dettagli della loro partecipazione.
Il Presidente della Coppa del Mondo della Gelateria, Giancarlo Timballo, svela due importanti novità:
“La prova della coppa decorata è stata sostituita dalla monoporzione in vetro, soluzione di tendenza che sta conquistando il settore in ogni angolo del pianeta; tutte le altre gare rimarranno invariate. Mentre ringraziamo l’azienda Comprital per aver sponsorizzato numerose edizionI della CMG, siamo lieti di annunciare l’ingresso di PreGel come Platinum Sponsor della competizione; si confermano, invece, Valrhona, Electrolux, Carpigiani”.
Ciascuna squadra sarà composta da un gelatiere, un pasticciere, un cuoco e uno scultore del ghiaccio guidati da un team manager. Cosa ci possiamo aspettare? 60 concorrenti, 14 giudici tecnici, 7 giurati di stampa internazionale, 3 giurati artistici e 8 prove di gara in 3 giornate (vaschetta di gelato decorata, monoporzione in vetro, mystery box, torta artistica gelato, entrée di alta cucina, scultura in ghiaccio e in croccante e il nuovo trend di snack di gelato, oltre al gran buffet finale, ovvero la presentazione di tutti gli elaborati).
I fans e tutti i gelato-lovers possono avere aggiornamenti in tempo reale sul sito coppamondogelateria.it e sui rispettivi profili Facebook e Instagram. L’hashtag confermato per la prossima edizione e’ #CMG2020.

Leggi di più

Tamu Group becomes first Singapore company to join Food Industry Asia’s Innovation Group

Tamu Group è la prima azienda singaporeana a diventare partner d’innovazione del gruppo societario Food Industry Asia (FIA), che anche quest’anno organizza nellaCitta’ del Leone il Summit “the Future of Food”. La data prescelta quest’anno e’ il 25 aprile: I piu’importanti attori dell’industria alimentare dell’Asia Pacifico si riuniranno all’interno dell’iconico Marina Bay Sands per parlare di innovazione, sostenibilita’, benessere.

Leggi di più

La tavola delle meraviglie di Food Design Stories

Pronti a vivere l’esperienza più magica del Fuorisalone2019? Arriva nel cuore del Brera District, al Fioraio Bianchi Caffè, la mostra Food Design Stories, un viaggio “tra le nuvole” fatto di racconti legati al mondo della tavola, con oggetti realizzati da giovani e talentuosi designers emergenti italiani. Dieci i brand selezionati, per un corpus di oggetti meravigliosi che andranno a comporre LA TAVOLA DELLE MERAVIGLIE di Food Design Stories raccontando piccole, grandi ed emozionanti storie del design contemporaneo autoprodotto e Made in Italy.

Leggi di più

Singapore: un sistema disruptive per affrontare le sfide del mondo del cibo

“Fa che il cibo sia la tua medicina”. Singapore crede nelle parole di Ippocrate e ha costruito un ecosistema di innovazione unico al mondo, con l’obiettivo di trovare soluzioni per i grossi problemi che oggi caratterizzano il cibo e la nutrizione. Lo sviluppo economico dei paesi ASEAN sta creando una popolazione quanto mai variegate di consumatori , con una crescente prevalenza di diabete, obesità e problemi di salute legati all’età. Ne consegue la domanda di cibo più sano e piu’ nutriente, prodotto in modo etico e sostenibile.

Leggi di più

A Roma lo slow bistrot dove cibo e libri dialogano in armonia

In via Pietro Borsieri, nel cuore del quartiere Prati, ha riaperto a inizio ottobre, Bancovino, lo slow bistrot guidato da Francesca Romana Castellani che ha scelto per la cucina la cuoca Anna Pittiglio e per la cantina Paolo Lonoce. Insieme hanno studiato un menù che cambia settimanalmente, sempre pensato e realizzato a partire da materie prime di alta qualità, per la maggior parte provenienti da fornitori locali, per valorizzare le eccellenze del territorio

Leggi di più
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti una migliore navigabilità. Leggi le condizioni sul trattamento dei dati personali.

Accetto