ICONA D’ARTE. Cecilia Matteucci Lavarini, collezionista eclettica

La prima esposizione di Stefano Bertolucci al Majestic di Bologna è legata al tributo a Cecilia Matteucci Lavarini, archivio vivente della moda e collezionista di veri tesori, dai kimono ottocenteschi ai grandi brand storici e contemporanei. Toscana di nascita ma bolognese d’adozione, vive circondata da arte e moda, tra Morandi e De Chirico, Chanel, Dior e molti altri.

Leggi di più

PiuPop’s Bar-Bar-ico Periferico

Lorenzo aka RRRoutine is a 19-year-old artist from Rome who dreams of moving to New York City to pursue his artistic passions. A fan of Goya and underground music, Lorenzo held his first-ever multimedia show at L29 Studio on January 25th through PiuPop’s “Bar-Bar-ico Periferico”. 

Leggi di più

Peperness a Roma, Una cartoleria felice

Una realtà singolare e atipica contro la monotonia dei giorni nostri. Una “cartoleria felice” che tutto è tranne che una “comune” cartoleria. Un mondo che va di gran lunga oltre le quattro mura del negozio stesso, situato in un quartiere periferico della città di Roma, dove non ci si aspetterebbe mai di scoprire un posto del genere (via Luca Valerio 501). 

Leggi di più

Ultimi giorni per visitare la retrospettiva su Alphonse Mucha a Palazzo Pallavicini a Bologna

Ultimi giorni per ammirare l’importante retrospettiva sull’opera di Alphonse Mucha, tra i più grandi interpreti dell’Art Nouveau, ospitata nelle meravigliose sale settecentesche di Palazzo Pallavicini (Via San Felice 24, Bologna) fino a domenica 20 gennaio 2018. La retrospettiva espone 80 tra le più celebri opere dell’artista ceco, di cui 27 esposte per la prima volta in Italia. La mostra, organizzata da Chiara Campagnoli, Rubens Fogacci e Deborah Petroni della Pallavicini srl in collaborazione con Mucha Foundation e con la curatela di Tomoko Sato, offre uno sguardo inedito sull’opera del grande artista.

Leggi di più

Omaggio a Diaghilev firmato Anna Lea Antolini all’Hotel De Russie

L’inizio del nuovo anno non poteva che essere inaugurato sotto il segno delle stelle! A rendere omaggio a Sergei Diaghilev, critico d’arte e amante dei balletti russi che nel 1913 cambiò la scena artistica in Europa, sarà una serata stellare  ideata e curata da Anna Lea Antolini con la partecipazione straordinaria del cast de “Les Étoiles”, il direttore artistico Daniele Cipriani e il primo ballerino Manuel Paruccini nella danza del prestigiatore cinese dal Balletto Parade di Léonide Massine, nel quartier general per eccellenza del balletto russo: Hotel de Russie di Roma.

Leggi di più

Per uno sguardo ironico sul mondo, gli occhiali Core mio

Leggerezza, consapevolezza e tanta, tanta ironia: Core mio. Non solo semplici occhiali da sole. “Sono il superpotere degli eroi quotidiani. Sono un messaggio forte per chi li indossa e per chi li guarda indossati. Sono uno strumento di forza e coraggio. Sono una dichiarazione d’amore. Core mio è un progetto del cuore. È il potere segreto, la bacchetta magica per chi sta affrontando la propria battaglia quotidiana, qualunque essa sia al grido di:  “L’ironia ci salverà.” Così la creatrice Laura Gobbi racconta la magia che si ripete ogni volta che qualcuno indossa questi occhiali.

Leggi di più

INTERVISTA/ Quel #quartierinogauchecaviar di Bologna che piace tanto a Ivo Stefano Germano

Sneakers rosse eppur bisogna andar. Non un andar qualunque, ma ritmato delle abitudini di un quartierino molto particolare, situato nel centro di Bologna, un quartierino oggi a sinistra (ma storicamente il contrario), gauche appunto, ma anche caviar, che non si fa sfuggire abitudini deliziosamente snob con una falsa apertura democratica.  Il libro “#quartierinogauchecaviar” edito dalla casa editrice bolognese Pendragon, è stato scritto dal sociologo Ivo Stefano Germano, che già ne aveva sperimentato a puntate lo storytelling (imprescindibile termine del dizionario del quartierino) su Facebook.

Leggi di più
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti una migliore navigabilità. Leggi le condizioni sul trattamento dei dati personali.

Accetto